Guida alla scelta delle borse anteriori per bici

Guida alla scelta delle borse anteriori per bici

Al fine di scegliere delle forse bici anteriori è necessario affidarsi non solo sull’estetica dell’oggetto, bensì su tante altre caratteristiche. Molti ciclisti, soprattutto i principianti che hanno appena iniziato a svolgere quest’attività, non hanno molte conoscenze in merito ai criteri di scelta delle borse anteriori per bici. Vi sono infatti dei fattori da tenere in considerazione: nonostante le borse abbiano tutte la medesima funzionalità infatti, ogni ciclista ha delle esigenze e preferenze diverse da dover necessariamente rispettare.
Un primo criterio di scelta a cui prestare attenzione per la borsa anteriore mtb consiste nella capienza: questa è molto importante a seconda degli oggetti che si intende portare durante il viaggio tramite la borsa.

Nello specifico, la capienza o capacità è il volume dell’interno della borsa ed è molto importante. A seconda delle proprie esigenze e preferenze è quindi necessario calcolare questo valore. Per scoprire la capienza di una determinata borsa bici anteriore è sufficiente controllare la sua etichetta e trovare l’apposito valore. Solitamente tutti i valori vengono espressi in litri.
Nel caso delle borse laterali il valore complessivo deve essere diviso a metà, in quanto tali borse sono divise internamente in due parti: ciascuna parte ha la metà del valore complessivo. Si consiglia di non andare mai al di sotto dei 40 litri e acquistare delle borse laterali per bici dalla capienza elevata, come 60 litri, soprattutto se si ha la necessità di trasportare tanti oggetti e viaggiare per tanto tempo.

Materiale delle borse anteriori per bici

Un secondo criterio da tenere sotto osservazione è il materiale per le borse per bici anteriori: è fondamentale scegliere un oggetto che sia di qualità e funzionale per chi la utilizza. Il materiale che compone la borsa bici anteriore è estremamente importante proprio per evitare che la borsa laterale si rovini in poco tempo e che sia resistente all’usura, oltre a fungere da protezione per gli oggetti che detiene al suo interno.

Nello specifico, è possibile scegliere tra le borse classiche realizzate in corda e le altre aventi una qualità superiore, le quali hanno una copertura in poliuretano e sono realizzate in nylon.
Queste ultime sono molto quotate in quanto presentano svariati vantaggi, tra cui la resistenza all’usura e l’impermeabilità, ma possono graffiarsi facilmente. Le borse laterali in corda invece sono molto resistenti, ma dato il materiale è possibile che dell’acqua filtri.
Se si hanno particolari esigenze e si preferiscono dei modelli impermeabili al fine di evitare che gli oggetti all’interno della borsa bici anteriore non si rovinino, è possibile scegliere il modello in poliuretano. Se si è interessati a questi prodotti è possibile informarsi sulle borse anteriori per bici (scegli tra i modelli proposti da Mountain Experience).

Sistema di aggancio delle borse laterali per bici

Come ultimo aspetto da presentare e a cui prestare attenzione vi è il sistema di aggancio delle borse laterali per bici. Questo, assieme agli altri fattori precedentemente presentati, è molto importante: vi sono infatti numerosi attacchi con i quali è possibile sorreggere la borsa alla bici. E’ necessario che l’aggancio sia resistente, affinché la borsa non cada durante il tragitto. Vi sono differenti tipologie di aggancio: strip in stoffa, a strappo, clip a scatto (e quindi automatici) e in velcro.

Si consiglia un aggancio che sia comodo non solo nel tragitto ma anche nel montaggio. Solitamente quello maggiormente scelto è il sistema di aggancio con le clip automatiche, dove per l’appunto vi sono clip da collegare lateralmente alla bici, delle quali esistono più versioni da scegliere a seconda delle proprie esigenze e preferenze.

Come contenere l'ansia durante un discorso pubblico Previous post Come contenere l’ansia durante un discorso pubblico
Come fare a non pagare più i debiti Next post Come fare a non pagare più i debiti?